Monica Bellina si Racconta..

Monica Bellina si Racconta..
27 Nov 2015

Il “dono” della bellezza

Tutti noi in fondo, ci dedichiamo alla bellezza. Al mattino di fronte allo specchio, per mantenere un profilo sociale, addirittura per accrescere i nostri orizzonti. Tutti noi, in effetti, conviviamo ogni giorno con la bellezza. Fermiamoci un istante e pensiamo; siamo davvero padroni del modo che abbiamo di apparire? Siamo qui per scoprirlo insieme ad una figura molto importante in questo ambito. Incontro Monica Bellina, operatrice del benessere, estetista e grande ricercatrice nel mondo della bellezza per avere delle risposte chiare e genuine.

 

monica bellina studio di estetica rivoli torino

Ciao Monica, ti va di parlarci un po di te?

Ciao, mi chiamo Monica Bellina, sono nata a Torino, ho vissuto a Pavarolo fino a 18 anni per poi trasferirmi a Chieri,  cittadina che adoro per tutto quello che offre e che ho scelto per viverci con la mia famiglia! Dalla fine degli studi, fino all’età di 27 anni mi sono esclusivamente dedicata al lavoro. Sono diventata mamma la prima volta all’età di 28 anni e la seconda a 30. Posso dire di essere orgogliosa di come sono riuscita a crescere i miei figli, per me è importante che capiscano quale fortuna sia avere la possibilità di trasformare le proprie passioni in veri e propri mestieri. Quando mio padre seppe che avrei voluto fare l’estetista non la prese molto bene, all’epoca la figura professionale dell’estetista non era ancora forte come oggi, i preconcetti sviavano le varie e nuove forme di “bellezza” quasi sminuendole. Fortunatamente ora come ora si ha ben chiaro fin nel dettaglio quale sia la reale figura dell’estetista.

Come occupi il tempo libero?

Amo il tennis, è una passione che coltivo da tempo, ma mi piace anche la pallavolo, l’equitazione, lo sci e andare in bicicletta. Leggo moltissimo, compro davvero molti libri. Vedo la lettura come un piccolo grande mondo in cui posso immergermi totalmente per ritrovare la calma di cui si nutre anche il mio lavoro. Mi piace sperimentare i piatti tipici di ogni paese, ma la cucina che continuo a preferire ovviamente rimane sempre la nostra. Credo che l’alimentazione mediterranea sia una delle più vaste e complete.

In che cosa consiste il tuo lavoro?

Io sono un’operatrice del benessere, mi occupo delle persone e del loro stato. Quando qualcuno entra nel mio studio non ha bisogno semplicemente di sentirsi professionalmente ben accolto, ma anche di una buona dose di empatia. Sentirsi bene con se stessi aiuta lo spirito e il morale. La nostra è una struttura specializzata nella cura del corpo, attrezzata per terapie fisiche, trattamenti estetici e tecniche di rilassamento.

Qual’è stato il motivo che ti ha spinta ad intraprendere una carriera lavorativa nell’ambito del benessere?

Difficile spiegare in poche parole, credo siano rare le professioni che ti possano dare così tanto in senso umanistico. Avere il privilegio di potermi prendere cura della pelle e del corpo di una persona che si affida a me è una grande soddisfazione, mi fa sentire utile. Poter vedere la fiducia nello sguardo di chi si affida totalmente alle nostre mani. Chi si rivolge a noi è consapevole dell’importanza che ha avere cura del proprio corpo, in quanto è il primo posto in cui dobbiamo vivere. Come dico sempre: è il nostro contenitore e abbiamo il dovere di mantenerlo bene e in salute.

Che rapporto hai col tuo lavoro?

(Ride) Direi buono visto che ci passo più di 10 ore al giorno. Come dicevo poc’anzi, sono entusiasta del mio lavoro; era ciò che desideravo fare sin da ragazza e averlo trasformato nella mia professione è un privilegio raro. Le soddisfazioni sono all’ordine del giorno e poter aiutare le persone a sentirsi bene non ha prezzo, davvero.

Dove si trova il tuo studio?

Lo studio si chiama Studio di Estetica, si trova a Moncalieri, Torino in Strada Genova n° 200 in una posizione molto comoda da raggiungere da tutti i paesi limitrofi.

Parlami un po dei trattamenti e dei macchinari che usate.

Eseguiamo tutti i servizi di estetica di base ovviamente; anche se la maggior parte delle persone che si rivolge a noi lo fa per dei trattamenti specifici. Il primo è sicuramente per le Campane (vacuum). Io credo di essere tra le poche estetiste rimaste in Piemonte ad utilizzare il metodo Henry Chenot. Il metodo consiste nell’utilizzo della vacuum originale (con coppette di vetro), per drenare, detossinare e riequilibrare il sistema linfatico e connettivale. Il secondo più richiesto è il trattamento viso. Riusciamo ad ottenere risultati importanti utilizzando sinergie di tecnologie e trattamenti bioceutici. Il terzo è l’epilazione permanente. Abbiamo eseguito diverse centinaia di trattamenti…sono più di dieci anni che utilizziamo l’elettro depilazione,la luce pulsata ed il laser a diodo.

Quali sono le tecniche più efficaci?

Da sempre provo quasi tutto quello che il mercato propone, io ho bisogno di valenze scientifiche prima di tutto. Le mie scelte non seguono mai la moda! Se sbaglio, come dico sempre io,è tutto sulle mie spalle e sulla pelle delle persone. Non posso permettermi errori.

C’è, ad oggi una metodologia all’avanguardia?

Il lavoro dell’estetista è fatto di tante cose. I trattamenti all’avanguardia sono quelli eseguiti con prodotti funzionali importanti, dove dietro ci sono aziende che investono nella ricerca. Per quanto riguarda le tecnologie ad oggi si cerca di migliorare e trovare le metodologie più per formanti. Ti faccio un esempio, gli ultrasuoni si usano da credo almeno 20 anni, gli elettro stimolatori forse 40. Quelli di oggi sono in genere migliori, anche se questa non è una regola.

Quali sono i trattamenti più richiesti?

Si,(annuisce) i trattamenti  più richiesti sono di certo quelli per gli inestetismi della cellulite, i trattamenti  viso  e l’epilazione permanente, sia per le donne che per gli uomini.

Ti è mai capitato di vedere persone con danni seri dovuti ad un incorretto trattamento?

Si purtroppo.

In che modo ci si può proteggere dalle truffe? Come evitare eventuali inconvenienti?

Tutti noi siamo consumatori. Io, ad esempio quando devo acquistare un prodotto o una tecnologia ho bisogno di tempo. Indago sulla provenienza, le collaborazioni, l’esperienza; se è un’azienda appena nata non può darmi le garanzie di una che produce da anni. L’esperienza è tutto nell’ambito lavorativo. Resta il fatto che la buona informazione è la prima arma che si ha per difendersi. Con i tempi che corrono è comprensibile essere inclini a ricercare dei prezzi bassi, ma i prodotti validi devono per forza avere un costo, deriva dalla loro lavorazione. Il rischio è sulla propria pelle. Ogni persona che si rivolge a te ha esigenze differenti e caratteristiche che richiedono un’adeguata “analisi”.

Puoi parlarmi di come ti relazioni con i tuoi clienti?

Oggi i clienti sono molto informati, sanno bene che cosa vogliono e che cosa possono avere. Noi siamo molto attenti alle loro richieste e si instaura un bellissimo rapporto di fiducia se le esigenze corrispondono alle reali necessità. Diversamente abbiamo a disposizione strumenti di valutazione di cui possiamo eventualmente avvalerci. L’importante è essere sempre chiari, onesti e umili.

 

Monica, grazie infinite per questa presentazione e per la possibilità unica che darai ai lettori di questo blog per capire e comprendere meglio il mondo dell’ estetica ; molte persone sentivano il bisogno di confrontarsi con una persona autorevole e capace nel settore già troppo inflazionato e presidiato da troppe figure “improvvisate” . Inoltre saprai dare ai tuoi articoli e lettori , oltre la professionalità, quel giusto rapporto umano e calore che per te va al di sopra di molti altri aspetti della società odierna. Questo spazio blog sarà un ottimo appiglio e punto di riferimento per chi vorrà informarsi sugli aspetti che comprendono il lavoro di Monica. Tratterà gli argomenti in modo specifico e aiuterà tutti coloro che si sentono ancora un pochino titubanti nel rivolgersi a del personale esperto. Tutti noi abbiamo a che fare con la bellezza, ma la passione, quella vera, si trasforma diventando arte.

.

Commenta con Facebook

Commenti Facebook

Share

Monica Bellina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *